Prova Jazz Hybrid su Auto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Prova Jazz Hybrid su Auto

Messaggio Da Frank80 il Dom 12 Giu 2011 - 6:39

Su "Auto" c'è la prova della hybrid Very Happy

_________________
HONDA JAZZ 1.2 I-VTEC ELEGANCE
Spritmonitor.de
avatar
Frank80
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 514
Data d'iscrizione : 15.04.11
Età : 36

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prova Jazz Hybrid su Auto

Messaggio Da iamback il Dom 12 Giu 2011 - 10:11

Ormai la provano un po' tutti, spero sia almeno una prova "reale" questa...

_________________
LE MIE EX: Y10>Mercedes Classe A>Renault Clio>Alfa Romeo 156 Sportwagon>Alfa Romeo 147>Fiat Stilo Jtd>Fiat Stilo Abarth>Peugeot 206 CC>BMW serie 3>Toyota Celica>Smart fortwo>Porsche 944>Renault Twingo RS>BMW X5>Chrysler 300C Touring>Honda Jazz Hybrid>Honda Jazz 1.2>Smart fortwo>Toyota Yaris>Volkswagen eco up! high up!>Mercedes Benz Classe A Coupè 200 Turbo>Opel Ampera E-REV>Hummer H3>Fiat 500>Daihatsu Cuore

Ora su... Citroën C5 ph1 3.0 V6 Exclusive ('03), Citroën GS Spécial ('79), Citroën GSA X3 ('82), Lancia Thema 2.0i.e. ('87),  Mitsubishi Colt ('10)

I miei 4 Forum (clicca!) -> 300C italian forum - Honda Jazz forum - Twingo2.it - VW up! club italia
avatar
iamback
Admin
Admin

Sesso : Maschile Messaggi : 1479
Data d'iscrizione : 14.04.11
Età : 34
Località : Milano

http://jazz.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prova Jazz Hybrid su Auto

Messaggio Da mirchetto7 il Lun 13 Giu 2011 - 7:56

gia... Franco dicci se vale la pena prendere il giornale o se è la solita prova piena di luoghi comuni
avatar
mirchetto7
Guidatore della Domenica
Guidatore della Domenica

Sesso : Maschile Messaggi : 193
Data d'iscrizione : 03.06.11
Età : 40
Località : Verona

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prova Jazz Hybrid su Auto

Messaggio Da Frank80 il Lun 13 Giu 2011 - 12:16

Secondo me no, di solito mettono le loro prove anche online.
Comq riguardo Automobilismo, per me resta la migliore rivista del settore, non è la classica rivista filotedesca o filofrancese. E' molto imparziale nei giudizi.
Certo anche io ci son rimasto male leggendo il 7,5 dato al motore della Jazz Hybrid, ma per il resto concordo su quasi tutto.
Anche i consumi, i giudizi dati sono buoni. Poi ripeto tutto è soggettivo.

_________________
HONDA JAZZ 1.2 I-VTEC ELEGANCE
Spritmonitor.de
avatar
Frank80
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 514
Data d'iscrizione : 15.04.11
Età : 36

Tornare in alto Andare in basso

voto motore

Messaggio Da mirchetto7 il Lun 13 Giu 2011 - 13:42

Riguardo al 7,5 dato al motore, forse è un giudizio riguardo alla vivacità, non della raffinatezza tecnica. Uno che non è abituato, affondando l'acceleratore sente rumore e basta.
L'ho provata anch'io e non mi ha impressionato. Non ho insistito con l'acceleratore tutto giù ma ho rilasciato subito, quindi non so come sia realmente la progressione, se si adegua in ritardo Suspect

Su Auto.it per il momento ho trovato solo questo

http://www.auto.it/prove/honda/jazz/2008/12-1703/scheda/Honda+Jazz+1.4+Exclusive
avatar
mirchetto7
Guidatore della Domenica
Guidatore della Domenica

Sesso : Maschile Messaggi : 193
Data d'iscrizione : 03.06.11
Età : 40
Località : Verona

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prova Jazz Hybrid su Auto

Messaggio Da Frank80 il Mar 28 Giu 2011 - 17:02

Nessuno ha comprato la rivista Auto di giugno?
Che voti han datto alla Hybrid?

_________________
HONDA JAZZ 1.2 I-VTEC ELEGANCE
Spritmonitor.de
avatar
Frank80
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 514
Data d'iscrizione : 15.04.11
Età : 36

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prova Jazz Hybrid su Auto

Messaggio Da iamback il Mar 28 Giu 2011 - 21:44

No, non l'ho comprata Sad

_________________
LE MIE EX: Y10>Mercedes Classe A>Renault Clio>Alfa Romeo 156 Sportwagon>Alfa Romeo 147>Fiat Stilo Jtd>Fiat Stilo Abarth>Peugeot 206 CC>BMW serie 3>Toyota Celica>Smart fortwo>Porsche 944>Renault Twingo RS>BMW X5>Chrysler 300C Touring>Honda Jazz Hybrid>Honda Jazz 1.2>Smart fortwo>Toyota Yaris>Volkswagen eco up! high up!>Mercedes Benz Classe A Coupè 200 Turbo>Opel Ampera E-REV>Hummer H3>Fiat 500>Daihatsu Cuore

Ora su... Citroën C5 ph1 3.0 V6 Exclusive ('03), Citroën GS Spécial ('79), Citroën GSA X3 ('82), Lancia Thema 2.0i.e. ('87),  Mitsubishi Colt ('10)

I miei 4 Forum (clicca!) -> 300C italian forum - Honda Jazz forum - Twingo2.it - VW up! club italia
avatar
iamback
Admin
Admin

Sesso : Maschile Messaggi : 1479
Data d'iscrizione : 14.04.11
Età : 34
Località : Milano

http://jazz.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prova Jazz Hybrid su Auto

Messaggio Da iamback il Mer 20 Lug 2011 - 22:33

Prova inserita online!

LINK: http://www.auto.it/prove/honda/jazz/2011/07-8485/scheda/Honda+Jazz+1.4+Hybrid.+Ibrida+con+intelligenza

Riporto qui:

SCHEDA
La rinnovata Honda Jazz, proposta ora anche nella versione Hybrid, è certo la più interessante e “intelligente” fra le quattro auto ibride proposte dalla Casa giapponese. Finiti i superincentivi che fino all’anno scorso hanno gonfiato a dismisura il mercato italiano delle auto “pulite”, le ibride sono tornate a interessare una ristretta fascia di clientela. Inutile credere alla favola che si acquista questo tipo di propulsione per un istinto ecologico: a parte poche migliaia di automobilisti veramente interessati al caso, tutti, o quasi, gli altri hanno un altro “problema” a cui pensare, il costo in costante ascesa del carburante.
Se per risparmiare alcune centinaia di euro all’anno dal distributore se ne spendono però molte migliaia in più per l’acquisto di un’auto ibrida e per la sua manutenzione, ecco che la convenienza di tale scelta scompare, assieme agli istinti ecologisti. Il vero pregio della Jazz Hybrid è proprio questo: costa poco più della normale versione a benzina, ma offre la possibilità di inquinare meno e soprattutto di consumare molto meno. La percorrenza media annunciata dalla Casa è di quelle che non lasciano indifferenti: oltre 22 km/ litro, mentre il prezzo è più che competitivo rispetto alle altre compatte due volumi del segmento B dotate di ogni accessorio, come la Jazz protagonista della prova. I 19.990 euro dell’allestimento di punta Elegance comprendono “tutto”, anche il cambio automatico CVT e il tetto in cristallo, oltre ai consueti equipaggiamenti delle utilitarie più “ricche”.
L’unico optional è quindi la vernice metallizzata, ma, a dire il vero, ne mancano altri, come i sensori di parcheggio, il navigatore satellitare (proposto nella linea accessori) e gli interni in pelle, che sarebbe opportuno offrire anche su una “piccola”. Fra i pregi della rinnovata Jazz figura il grande spazio interno e l’ottima capacità di carico, specie se rapportati alle dimensioni compatte: 390 cm di lunghezza e 170 di larghezza. Si apprezza soprattutto la praticità del bagagliaio, grazie alla soglia di accesso abbastanza bassa, alla facilità con cui si ribalta separatamente il divano con una semplice operazione e al volume di tutto rispetto per questa classe: 300 litri che possono salire fino a 1320. Una serie di leggeri interventi estetici, relativi soprattutto al frontale, e le migliorie apportate agli interni e alla meccanica caratterizzano il restyling 2011 della Jazz. Quella però che interessa maggiormente è l’effettiva funzionalità del sistema ibrido adottato su questo modello, che riprende i concetti proposti sulle altre vetture della Casa giapponese dotate del motore elettrico in appoggio a quello tradizionale a benzina.

DESIGN
Chiariamo subito ogni dubbio, non si può viaggiare con la Hybrid sfruttando solo le batterie: queste servono a migliorare la resa energetica della vettura, offrendo una “spinta” in più in caso di necessità. Il risultato è un comportamento brillante, specie in accelerazione e ripresa, grazie anche al cambio robotizzato CVT, utilizzabile manualmente.
I veri vantaggi però si hanno nei consumi, davvero contenuti, specie se si guida con “intelligenza”, seguendo i consigli che offre la strumentazione di bordo in modo anche spettacolare, con il quadro che si illumina di verde quando i consumi sono contenuti, altrimenti passa alle varie tonalità di azzurro. I 19,607 km percorsi con un litro di benzina in città sono il “premio” che offre la Hybrid utilizzandola normalmente, ma facendo attenzione si possono effettivamente superare i 20 km/litro di percorrenza media.

INTERNI

Plancia futuristica
Il design della plancia, del volante e della strumentazione è molto moderno, in linea con i concetti tecnici innovativi della Jazz Hybrid.
Tasto Econ e molto spazio disponibile
La Hybrid presenta nella plancia il pulsante Econ, che attiva l’impostazione di marcia studiata per ridurre i consumi e le emissioni inquinanti. L’illuminazione del tachimetro varia dal blu quando il veicolo è fermo al verde quando si viaggia consumando poco fino all’azzurro se i consumi salgono. Sono disponibili due cassetti portaoggetti e numerosi vani nell’abitacolo, che è piuttosto spazioso, considerando le dimensioni compatte della Jazz. Il bagagliaio dalla forma regolare, alto 50 cm e largo un metro, ha una capienza che va da 300 a 1320 litri: è ben accessibile e soprattutto si può ampliare facilmente. Abbattendo il divano, diviso in due parti, si forma un piano di carico.
Sedili comodi e posto guida soddisfacente
I sedili anteriori sono comodi e avvolgenti, la posizione di guida è valida, con tutti i comandi a portata di mano. È notevole la luminosità dell’abitacolo, grazie alle ampie superfici vetrate e al tetto in cristallo di serie. Dietro possono viaggiare comodamente due persone, mentre il posto per il passeggero centrale è sacrificato.

TECNICA
Le differenze a livello tecnico fra la Hybrid e le altre Jazz non interessano soltanto il motore elettrico e le batterie, ma comprendono varie parti della meccanica, modificate per fronteggiare fra l’altro il maggiore peso di 70 kg, dovuto soprattutto alle batterie di tipo tradizionale posizionate sull’asse posteriore. Di conseguenza le sospensioni sono state irrigidite, anche se l’assetto resta comunque piuttosto mobido, e l’impianto frenante è stato potenziato.
Rispetto alle altre Jazz è diverso anche lo sterzo, che sulla Hybrid è di tipo elettromeccanico, quindi più preciso e raffinato di quello a servoassistenza solamente elettrica delle altre Jazz. Tale scelta è dovuta anche al fatto che questa versione in realtà adotta il gruppo avantreno, motore e cambio della Insight, il modello ibrido del segmento superiore, il cui progetto ha preso origine proprio dalla Jazz.
Rispetto alla progenitrice delle ibride Honda sono state poi introdotte alcune migliorie al 4 cilindri a benzina di 1.3 litri, che ne hanno ottimizzato la resa energetica, riducendo così i consumi e le emissioni inquinanti. Anche il minor peso della Jazz rispetto alla Insight contribuisce a ridurre i consumi, specie in città e sui percorsi extraurbani, mentre alle andature più elevate acquista maggiore importanza l’aerodinamica più valida della Insight (Cx 0,28 contro 0,33), nonostante le migliorie studiate appositamente per questa versione della Jazz, che monta fra l’altro paraurti specifici.
Il motore termico è l’apprezzato 4 cilindri, 16 valvole, di 1.3 litri, che ha il suo punto di forza nel variatore di fase i-VTEC: la versione sviluppata per le ibride compatte è meno potente (88 cv a 5800 giri) e ha caratteristiche studiate per ridurre gli attriti e quindi i consumi, come il design specifico dei pistoni e la chiusura ermetica delle camere di combustione in fase di decelerazione, per evitare perdite di pompaggio e ridurre quindi le resistenze. Viene così favorito l’impiego del motore elettrico, che da solo riesce a muovere per brevi tratti la Hybrid quando si viaggia a bassa velocità, in quanto i pistoni girano “a vuoto”, senza opporre resistenza. Il motore elettrico sincrono trifase a magneti permanenti, in grado di erogare 14 cv, è lo stesso della coupé CR-Z e della Insight, sviluppate sulla base del medesimo progetto. I motori delle due berline sono accoppiati al cambio automatico a variazione continua CVT dell’ultima generazione, dotato dell’interessante sistema di selezione manuale sequenziale delle marce con 7 rapporti predeterminati, che favorisce il confort acustico di marcia e l’impiego più sportivo della vettura.

SU STRADA
Al volante della Jazz Hybrid non si corre certo il rischio di annoiarsi: chi vuole può infatti impegnarsi in una sorta di economy run, il “gioco” studiato dai progettisti della Honda, con tanto di “fiori” che compaiono sul visore digitale del cruscotto per premiare la guida ecologica, fino ad arrivare al “trofeo” finale per i più abili nel contenere i consumi. Consigliamo però di impegnarsi in questi “giochi” proposti dal computer di bordo solo per distrarsi se si sta per avere un colpo di sonno, anche perchè l’abilità del guidatore nel ridurre consumi e inquinamento viene già evidenziata chiaramente dalla strumentazione, che cambia colore in base al tipo di guida.
Del resto con la Hybrid è molto facile viaggiare con il “verde” fisso, il colore che segnala appunto il comportamento corretto al volante per quanto riguarda i consumi. Specie se viene inserita la funzione Econ, premendo l’apposito tasto sulla plancia, i riscontri sono davvero ottimi e si giustifica così il maggiore costo di questa versione.
Le prove strumentali e i dati comunicati dai costruttori relativi ai consumi non sono mai “reali”, anche perchè ciascun automobilista può stabilire in base al modo con cui guida e al tipo di percorso che affronta abitualmente quali sono i suoi consumi effettivi: la Jazz Hybrid ad esempio è la vettura ideale per chi percorre molta strada in città, perchè i 19,607 km/litro sono davvero un risultato notevole, che può essere migliorato ulteriormente con una guida particolarmente attenta ai consumi. Non appare invece vantaggioso l’acquisto della Hybrid per chi utilizza l’auto soprattutto in autostrada, dato che i 14,084 km/litro ai 130 all’ora sono una prestazione alla portata di molte vetture non dotate di tale tecnologia, perché il motore elettrico di solito non interviene quando si viaggia ad andature elevate costanti.
In ogni modo, guidando con un minimo di attenzione, i 20 km/litro di media sui più svariati tipi di percorso sono un risultato facilmente raggiungibile se la funzione Econ è inserita: all’atto pratico cambia poco o nulla nella funzionalità della Jazz, se si escludono i limiti nell’azione e nella potenza del condizionatore, che possono creare qualche problema con il caldo più intenso. Per il resto viene ridotta la coppia del motore del 4%, diventa più “omogenea” ed equilibrata l’azione dell’acceleratore e del cambio automatico e viene favorito il recupero di energia in frenata, ma senza che il guidatore avverta effettivamente un diverso comportamento della vettura. Unendo quindi i consumi contenuti, gli ingombri ridotti, il costo d’acquisto simile a quello delle normali utilitarie, l’ampio spazio interno e la notevole maneggevolezza si ottiene un mix piuttosto interessante, che dovrebbe favorire il successo della Jazz Hybrid.
Del resto questo è l’unico modello del segmento B disponibile con la motorizzazione ibrida, in attesa dell’arrivo, il prossimo anno, della già annunciata Toyota Yaris ibrida. Proprio le auto compatte, destinate soprattutto ai percorsi urbani, sono quelle più indicate per l’abbinamento fra il tradizionale motore termico e quello elettrico: nei prossimi anni, con l’avvento delle batterie al litio, questo tipo di propulsione prenderà sempre più piede, ma a causa del costo proibitivo, almeno inizialmente, di queste batterie, le prossime auto ibride ed elettriche non potranno offrire nessun vantaggio in termini economici: gli unici benefici, almeno qualche anno, resteranno quindi solo quelli ecologici, che a dire il vero non interessano poi a molti. La Jazz Hybrid per ora è quindi il migliore compromesso fra costi, prestazioni e consumi.
Grazie al cambio a variazione continua CVT e all’azione combinata del 4 cilindri i-VTEC e del motore elettrico risulta più che convincente in accelerazione e ripresa, mentre i 169,5 km/h di velocità massima, pur inferiori ai 177 all’ora dichiarati dalla Casa, restano una prestazione discreta per un’auto di questa classe. In accelerazione abbiamo fatto meglio del dichiarato, passando da 0 a 100 km/h in 11”32 invece di 12”60, e ancora più efficaci risultano le riprese con la Hybrid, che impiega 9”19 per salire da 80 a 120 km/h. Il merito va soprattutto al cambio CVT, che, come sa chi ha viaggiato su vetture equipaggiate con questa trasmissione, accompagna la sua azione in ripresa a una rumorosità che specie in passato risultava veramente fastidiosa.
Grazie ai progressi della tecnica il problema è stato in gran parte risolto e la Jazz ne è la migliore dimostrazione, anche se il confort acustico non è fra i maggiori pregi: 68,7/71,9 decibel a 120 km/h costanti. Se si spinge a fondo corsa il pedale dell’acceleratore si avverte chiaramente un leggero “stridio” di sottofondo, ma per ridurre questa rumorosità viene in aiuto la funzionalità manuale sequenziale prevista per il cambio, che grazie alle due leve poste alle spalle della corona del volante permette di passare ai rapporti superiori, rendendo così più fluida e silenziosa la marcia. Le stesse leve possono poi essere utilizzate sui percorsi misti per aumentare l’azione del freno motore e favorire la guida sportiva, anche se la risposta non è certo la stessa offerta da un cambio manuale o robotizzato. Del resto la guida sportiva non sembra quella più ambita da chi acquista questo tipo di vettura, facile da guidare grazie alle buone doti di precisione, prontezza e leggerezza dello sterzo, che assicura anche un ridotto diametro di sterzata: 10,82 metri.
L’efficace azione dello sterzo favorisce la guidabilità della Jazz, che, anche a causa dell’assetto morbido, non ha certo velleità sportive, ma si dimostra molto affidabile e facile da portare al limite, con un comportamento quasi neutro, senza che emergano reazioni brusche e impreviste, grazie anche all’azione dei sistemi di controllo elettronico della trazione e stabilità. In caso di necessità l’impianto frenante offre una risposta efficace anche su fondi differenziati, con spazi di arresto contenuti (38,1 metri a 100 km/h) e una buona resistenza all’affaticamento.

RILEVAMENTI
Accelerazione 0-100km/h: 11″32
Accelerazione 0-1000m: 33″14
Consumo in autostrada: 14,084 km/l
Consumo urbano: 19,607 km/l
Frenata a 100km/h: 38,100 m
Ripresa da 40 a 120 km/h in VI: 13”80
Ripresa da 80 a 120 km/h in VI: 9”19
Rumore a 130 km/h: 70,400 db
Rumore pave a 50 km/h: 72,100 db
Velocità max: 169,500 km/h

_________________
LE MIE EX: Y10>Mercedes Classe A>Renault Clio>Alfa Romeo 156 Sportwagon>Alfa Romeo 147>Fiat Stilo Jtd>Fiat Stilo Abarth>Peugeot 206 CC>BMW serie 3>Toyota Celica>Smart fortwo>Porsche 944>Renault Twingo RS>BMW X5>Chrysler 300C Touring>Honda Jazz Hybrid>Honda Jazz 1.2>Smart fortwo>Toyota Yaris>Volkswagen eco up! high up!>Mercedes Benz Classe A Coupè 200 Turbo>Opel Ampera E-REV>Hummer H3>Fiat 500>Daihatsu Cuore

Ora su... Citroën C5 ph1 3.0 V6 Exclusive ('03), Citroën GS Spécial ('79), Citroën GSA X3 ('82), Lancia Thema 2.0i.e. ('87),  Mitsubishi Colt ('10)

I miei 4 Forum (clicca!) -> 300C italian forum - Honda Jazz forum - Twingo2.it - VW up! club italia
avatar
iamback
Admin
Admin

Sesso : Maschile Messaggi : 1479
Data d'iscrizione : 14.04.11
Età : 34
Località : Milano

http://jazz.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prova Jazz Hybrid su Auto

Messaggio Da iamback il Mer 20 Lug 2011 - 22:51

Dal mio punto di vista, una prova superba! La migliore, anche per obiettività.

Queste alcune parti che trovo davvero interessanti:

"la Jazz Hybrid ad esempio è la vettura ideale per chi percorre molta strada in città, perchè i 19,607 km/litro sono davvero un risultato notevole, che può essere migliorato ulteriormente con una guida particolarmente attenta ai consumi. Non appare invece vantaggioso l’acquisto della Hybrid per chi utilizza l’auto soprattutto in autostrada, dato che i 14,084 km/litro ai 130 all’ora sono una prestazione alla portata di molte vetture non dotate di tale tecnologia, perché il motore elettrico di solito non interviene quando si viaggia ad andature elevate costanti. "

"Rispetto alle altre Jazz è diverso anche lo sterzo, che sulla Hybrid è di tipo elettromeccanico, quindi più preciso e raffinato di quello a servoassistenza solamente elettrica delle altre Jazz. Tale scelta è dovuta anche al fatto che questa versione in realtà adotta il gruppo avantreno, motore e cambio della Insight, il modello ibrido del segmento superiore, il cui progetto ha preso origine proprio dalla Jazz."


_________________
LE MIE EX: Y10>Mercedes Classe A>Renault Clio>Alfa Romeo 156 Sportwagon>Alfa Romeo 147>Fiat Stilo Jtd>Fiat Stilo Abarth>Peugeot 206 CC>BMW serie 3>Toyota Celica>Smart fortwo>Porsche 944>Renault Twingo RS>BMW X5>Chrysler 300C Touring>Honda Jazz Hybrid>Honda Jazz 1.2>Smart fortwo>Toyota Yaris>Volkswagen eco up! high up!>Mercedes Benz Classe A Coupè 200 Turbo>Opel Ampera E-REV>Hummer H3>Fiat 500>Daihatsu Cuore

Ora su... Citroën C5 ph1 3.0 V6 Exclusive ('03), Citroën GS Spécial ('79), Citroën GSA X3 ('82), Lancia Thema 2.0i.e. ('87),  Mitsubishi Colt ('10)

I miei 4 Forum (clicca!) -> 300C italian forum - Honda Jazz forum - Twingo2.it - VW up! club italia
avatar
iamback
Admin
Admin

Sesso : Maschile Messaggi : 1479
Data d'iscrizione : 14.04.11
Età : 34
Località : Milano

http://jazz.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prova Jazz Hybrid su Auto

Messaggio Da giuseppe guerriero il Mer 20 Lug 2011 - 23:56

@iamback ha scritto:Dal mio punto di vista, una prova superba! La migliore, anche per obiettività.

Queste alcune parti che trovo davvero interessanti:

"la Jazz Hybrid ad esempio è la vettura ideale per chi percorre molta strada in città, perchè i 19,607 km/litro sono davvero un risultato notevole, che può essere migliorato ulteriormente con una guida particolarmente attenta ai consumi. Non appare invece vantaggioso l’acquisto della Hybrid per chi utilizza l’auto soprattutto in autostrada, dato che i 14,084 km/litro ai 130 all’ora sono una prestazione alla portata di molte vetture non dotate di tale tecnologia, perché il motore elettrico di solito non interviene quando si viaggia ad andature elevate costanti. "

"Rispetto alle altre Jazz è diverso anche lo sterzo, che sulla Hybrid è di tipo elettromeccanico, quindi più preciso e raffinato di quello a servoassistenza solamente elettrica delle altre Jazz. Tale scelta è dovuta anche al fatto che questa versione in realtà adotta il gruppo avantreno, motore e cambio della Insight, il modello ibrido del segmento superiore, il cui progetto ha preso origine proprio dalla Jazz."

...condivido!

giuseppe guerriero
Guidatore della Domenica
Guidatore della Domenica

Messaggi : 179
Data d'iscrizione : 08.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prova Jazz Hybrid su Auto

Messaggio Da Frank80 il Gio 21 Lug 2011 - 7:35

A mio parere con la ibrida in autostrada a velocità di 120 km/h si posson fare tranquillamente i 18.
Ho fatto 2 giorni fa ben 614 km in autostrada, media 5,3 (e vogliamo pure tener conto dell'indice ottimistico che ha il cdb allora potremmo fare 5,6)
Risultato: OTTIMO!
Andatura tra i 110-120 con condizionatore perennemente acceso.
I 18 al litro questa auto li fa senza problemi.
Il vero tallone d'achille sono le strade in salita di montagna, lì sei costretto a girare con marce alte e proprio in quei frangenti i consumi salgono vertiginosamente Smile

_________________
HONDA JAZZ 1.2 I-VTEC ELEGANCE
Spritmonitor.de
avatar
Frank80
Moderatore
Moderatore

Sesso : Maschile Messaggi : 514
Data d'iscrizione : 15.04.11
Età : 36

Tornare in alto Andare in basso

Prova on-line su AUTO

Messaggio Da mirchetto7 il Gio 21 Lug 2011 - 9:38

Bravo iam a trovare la prova online! Smile
Mancaava la pagella, l'aggiungo, passata in txt:

Posto di Guida 8 Sedile e volante prevedono tutte le regolazioni manuali e permettono di trovare facilmente una posizione confortevole

Plancia 8,5 Design originale e piacevole, mentre i materiali plastici convincono meno. Strumenti ben visibili e comandi a portata di man

Abitabilità 8,5 In soli 390 cm di lunghezza lo spazio disponibile è davvero molto, ma adeguato per i lunghi viaggi solo per quattro persone.

Bagagliaio 9 La capacità è un po’ ridotta rispetto alle altre Jazz ma resta fra le migliori di questa classe. Il vano è facilmente ampliabile.

Visibilità 8 Sfuggono alla vista i limiti del frontale, molto compatto, ma si apprezza l’ampia fi nestratura. Sensori di parcheggio assenti.

Climatizzazione 8,5 Impianto automatico monozona effi cace e silenzioso. Crea qualche problema d’estate inserendo la funzione Econ.

Qualita 8,5 Buono il livello qualitativo e adeguata la precisione dei montaggi. Materiali plastici migliorabili. Interni in pelle non previsti.

HiTech 8,5 I consueti dispositivi, come impianto HiFi, lettore CD, MP3 e presa USB, sono di serie, mentre il navigatore è fra gli accessori.

Dotazione 9 Allestimento di serie ricco, che comprende cambio CVT e tetto panoramico. Mancano optional abituali per questa classe.

Prezzo 8,5 Considerati il contenuto tecnologico e la dotazione il prezzo è molto conveniente, ma 20.000 euro non sono comunque pochi

Motore 8,5 L’accoppiata fra il 1.3 i-VTEC da 88 cv e il compatto propulsore elettrico da 14 cv, ripresa dalla Insight, è valida e interessante.

Accelerazione 8,5 passaggio da 0 a 100 km/h in 11”32 è più che soddisfacente per una compatta che non ha caratteristiche sportive.

Ripresa 8,5 Grazie al CVT e ai due motori combinati si riesce ad avere un ottimo spunto a ogni andatura, che agevola i sorpassi.

Velocità 7,5 Rispetto ai 177 all’ora dichiarati abbiamo raggiunto i 169,5 km/h, che restano una punta adeguata per un’auto di questo tipo.

Consumo 9 Per chi viaggia in città questa è l’auto ideale (19,607 km/litro), ma guidando con attenzione è economa su ogni percorso.

Cambio 7,5 Il CVT è stato migliorato negli ultimi anni: la sua rumorosità in ripresa è molto più ridotta e cala utilizzando la funzione manuale.

Sterzo 8,5 L’avantreno con servoassistenza elettroidraulica ripreso dalla Insight si rivela valido e funzionale sulla Jazz Hybrid.

Frenata 8 L’impianto è stato potenziato rispetto alle altre Jazz e assicura spazi di arresto abbastanza contenuti: 38,1 metri a 100 km/h.

Tenuta di Strada 8 Non mette in diffi coltà il guidatore: la classica tendenza sottosterzante è contenuta e ogni reazione è ben controllata.

Stabilità 8,5 L’assetto morbido comporta un rollio piuttosto evidente ma non fastidioso. L’elettronica interviene in modo adeguato.

Confort 8,5 È buono l’assorbimento delle asperità del fondo stradale, mentre la rumorosità alle alte andature e in ripresa è evidente.

Voto Totale 7,5
avatar
mirchetto7
Guidatore della Domenica
Guidatore della Domenica

Sesso : Maschile Messaggi : 193
Data d'iscrizione : 03.06.11
Età : 40
Località : Verona

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prova Jazz Hybrid su Auto

Messaggio Da iamback il Gio 21 Lug 2011 - 10:49

Giusto, non l'ho scritta io perché me la sfalsava tutta, hai fatti bene...ora vado a commentare nel loro sito!

_________________
LE MIE EX: Y10>Mercedes Classe A>Renault Clio>Alfa Romeo 156 Sportwagon>Alfa Romeo 147>Fiat Stilo Jtd>Fiat Stilo Abarth>Peugeot 206 CC>BMW serie 3>Toyota Celica>Smart fortwo>Porsche 944>Renault Twingo RS>BMW X5>Chrysler 300C Touring>Honda Jazz Hybrid>Honda Jazz 1.2>Smart fortwo>Toyota Yaris>Volkswagen eco up! high up!>Mercedes Benz Classe A Coupè 200 Turbo>Opel Ampera E-REV>Hummer H3>Fiat 500>Daihatsu Cuore

Ora su... Citroën C5 ph1 3.0 V6 Exclusive ('03), Citroën GS Spécial ('79), Citroën GSA X3 ('82), Lancia Thema 2.0i.e. ('87),  Mitsubishi Colt ('10)

I miei 4 Forum (clicca!) -> 300C italian forum - Honda Jazz forum - Twingo2.it - VW up! club italia
avatar
iamback
Admin
Admin

Sesso : Maschile Messaggi : 1479
Data d'iscrizione : 14.04.11
Età : 34
Località : Milano

http://jazz.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prova Jazz Hybrid su Auto

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum